IL CLUB DEL LIBRO E…

Il club del libro e della torta di bucce di patata di Guernsey

Giovedì, 18 aprile 2019

“Il club del libro e della torta di bucce di patata di Guernsey ha preso vita proprio a causa di un maiale arrosto che fummo costretti a nascondere ai soldati tedeschi…”

Intorno a una piccola, ma salvifica bugia prende vita questo delizioso romanzo epistolare scritto a quattro mani da Mary Ann Shaffer e da sua nipote Annie Barrows.

La “storia” viene svelata a Juliet Ashton, la giovane giornalista protagonista del libro, nel 1946, da Dawsey Adams, membro del club ed abitante di Guernsey, bellissima isola nel canale della Manica.

Dawsey, proprietario di una fattoria, ma anche curioso lettore, aveva casualmente acquistato un libro appartenuto a Juliet e per questa ragione le invia una lettera.

Incuriosita e desiderosa di saperne di più sul club del libro, Juliet inizia ad intrattenere un fitto scambio epistolare con tutti i membri del club.

Ognuno, a modo suo, le racconta della sua esperienza nel gruppo:

“Cominciai ad amare i nostri incontri letterari: mi aiutavano a rendere l’Occupazione più sopportabile. Alcuni dei libri che sceglievano non sembravano male, io però rimasi fedele a Seneca. Iniziai a pensare che con quel suo modo divertente e sarcastico stesse parlando a me e a me solo. Le sue lettere mi avrebbero aiutato a restare vivo e ad affrontare quel che mi attendeva.”

“Se ho trovato sollievo nella lettura? Sì ma non subito. Andavo agli incontri solo per mangiare la mia torta zitto zitto in un angolo.”

Le lettere diventano, a poco a poco, un’occasione per parlare di sé, delle proprie famiglie, ma anche delle fatiche, dei dolori e dei distacchi patiti durante l’Occupazione tedesca.

“…i vetri delle finestre di Guernsey tremarono e sbatacchiarono per le esplosioni in Francia e, una volta che la costa francese fu conquistata, divenne chiaro come il sole che l’Inghilterra non avrebbe potuto usare i suoi uomini e le sue navi per difendere noi. Doveva risparmiarli per quando sarebbe stata invasa. Perciò fummo abbandonati al nostro destino.”

Juliet ,affascinata ed affezionata ormai ai suoi nuovi amici, decide di partire da Londra per un soggiorno a Guernsey.

“Voglio andarmene da Londra. Voglio andare a Guernsey. Sai quanto mi sono affezionata ai miei amici sull’isola e sono rimasta affascinata dalle loro vite sotto l’Occupazione tedesca e anche dopo…Voglio conoscere le storie della gente che era lì e non potrò mai farlo stando seduta nella London Library…Voglio parlare con persone come lui e sentirle raccontare della loro guerra.”

Una volta lì, la vita e gli incontri affettuosi sull’isola, cambieranno moltissimo le prospettive di Juliet…e la sua stessa vita.

“La storia deve ancora cominciare e a ogni ora aggiungeremo un pezzo della trama.”

Il libro è affascinante e spiritoso. Ci si innamora immediatamente dei suoi personaggi e delle loro bizzarre avventure e viene voglia di partire per scoprire i paesaggi e le scogliere dell’isola.

…se la partenza, non può essere immediata, si può però rimediare guardando il film tratto dal libro e disponibile dal 2018 sulla piattaforma Netflix . Il film ha lo stesso titolo del libro ed il regista è lo stesso di “Quattro matrimoni e un funerale” (film che adoro!). Lo consiglio…ma sempre e solo dopo aver letto il libro!!!

Buona giornata!

“Il club del libro e della torta di patate di Guernsey” di Mary Ann Shaffer & Annie Barrows – Astoria edizioni –

Isole del canale

4 pensieri su “IL CLUB DEL LIBRO E…

Rispondi a lillapre Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...