22 Dicembre 2020

Ahimè! Un Natale senza strenne è desolante! mormorò Jo distesa sul tappeto

Louisa May Alcott scrisse questi dodici racconti come favole della buonanotte per la nipotina. Vennero così amati da lei e dai suoi amichetti che la scrittrice decise di raccoglierli in un libro e donarglielo per Natale.

STORIE DI NATALE – Edizioni Clichy

“Ma il lavoro migliore era dedicato ai bambini, ed Effie rimase senza fiato a guardare quegli spiritelli umani appendere e riempire le calzette senza le quali il Natale di un bambino non è perfetto, mettendo dentro cose che un tempo lei avrebbe ritenuto dei regali moto modesti, ma che ora sembravano bellissime e preziose perché questi poveri piccoli non avevano nulla.

– E’ meraviglioso! Vorrei poter organizzare dei Natali lieti come fa questa brava gente ed essere amata e ringraziata come loro. – disse Effie, a bassa voce, mentre osservava quegli uomini e quelle donne impegnati a fare il loro lavoro per poi andarsene alla chetichella senza pensare affatto a una ricompensa che non fosse la loro stessa soddisfazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...